Articolo letto 10.778 volte

C’è un indimenticabile lungometraggio della Disney in cui, ad un certo punto, si sente recitare: “I sogni sono desideri di felicità.

Che parole meravigliose! Avere dei sogni equivale a perseguire una vita ideale, uno o più obiettivi a lungo termine in cui viviamo quello che vogliamo veramente vivere. Chi sogna molto e idealizza la propria vita è, secondo me, intimamente convinto che prima o poi le cose andranno proprio così. E pazienza se esteriormente sembra una persona che “vive fuori dal mondo”.

Quante volte avete sentito dire di qualcuno: quella persona non ha il senso della realtà… non si rende conto delle cose… come fa a parlare di sogni visto il mondo in cui viviamo…?

E a voi, quante volte è stato detto “stai coi piedi per terra, non fare castelli in aria!” Be’, se vi è stato detto spesso… rallegratevi! E se non vi è stato detto mai, chiedetevi il perché: avete forse esaurito la voglia e il coraggio di sognare?
A dispetto di quanto possa sembrare, io sono una persona molto pratica: forse è per la mia formazione di stampo ingegneristico, o magari perché amo vedere le cose concrete, toccarle con mano. E in molte situazioni questo è un pregio: mi consente di vivere in modo “analitico”, facendo scelte basate sull’esperienza e sui fatti, che il più delle volte si trasformano poi nelle migliori soluzioni.
Ma a volte, quando ci penso bene… mi rendo conto che sono anche un grande sognatore. Non smetto di perseguire quei progetti, quelle immagini mentali, quei… sogni che ho e che coltivo a dispetto del tempo che passa, degli eventi che sembrano non volersi allineare ai miei desideri. E, trovo giusto riconoscerlo, molte volte questo dà un senso alla mia vita.

Quello che voglio quindi esprimere in queste poche righe è semplice, ma profondo: è giusto attenersi ai fatti, alla realtà, soprattutto quando si tratta di analizzare i risultati che si ottengono (che, ricordo, sono frutto delle proprie azioni, le quali dipendono dai propri comportamenti, che sono generati dalle proprie convinzioni, che nascono dai propri pensieri: e qui si ritorna alla Legge di Attrazione…)

Ma è altrettanto giusto, e vorrei dire anche saggio, non essere mai troppo realisti. Qualche volta fa bene convincersi che le cose sono in realtà migliori di quanto abbiamo pensato finora: se si coltiva questa convinzione, se ci si crede fino in fondo, è inevitabile che prima o poi diventi vera.

Ho ricevuto questo pomeriggio una telefonata da un caro amico che, con fare assolutamente naturale, mi informava che uno dei progetti che ho in cantiere da più tempo, forse il mio sogno più “vecchio”, sta per diventare vero. E se avessi smesso di esserne convinto, ho ragione di credere che non sarebbe mai successo.

Coltivate la vostra capacità di sognare e mettete a tacere quella perfida vocina interiore che dice “tanto la vita vera non è come vorresti tu!”: se lo fate, vi posso garantire, prima o poi dovrà ricredersi.

Tutto è possibile, tutto può succedere, in ogni momento: se proprio volete essere realisti, siatelo riguardo a queste parole.

Tagged with:
 


18 commenti a Non siate mai troppo realisti

  1. Antonio scrive:

    Sei un grande, Francesco, condivido punto per punto ciò che hai scritto. E sono convintissimo che i sogni che, per quanto ti riguarda, stanno per diventare realtà rappresenteranno il trampolino per la realizzazione di ulteriori tuoi desideri. Chi pensa, sente, vive come te merita tutto questo e qualcosa di meglio ;)
    Ti abbraccio, sono fortunato ad averti incontrato sul mio cammino, sei un amico prezioso. In bocca al lupo per tutto, un abbraccio!
    Antonio, iscritto anch’egli al club dei sognatori… da sempre!

  2. Francesco scrive:

    Grazie a te, Antonio!
    Tu sai a cosa mi riferisco! :D E questa idea del “Club dei Sognatori”… sai che non è niente male? :)
    A presto…

  3. Silvia scrive:

    Caro Francesco,
    è sempre stimolante e confortante leggere i tuoi post, ma spero davvero che prima o poi tratterai l’argomento che mi deprime e mi assilla da troppo tempo: e se qualcuno NON ha sogni? Io non ne ho, non trovo lo scopo della mia vita, so solo che vorrei sentirmi pienamente realizzata e gratificata, ma non so come, né da cosa. Magari un giorno riuscirai a scriverci su qualcosa che potrebbe darmi uno spunto di riflessione…
    Grazie per tutto quello che fai
    Silvia

  4. Erzsèbet Zsuzsanna Marosi scrive:

    Cioa a tutti! Complimenti del articolo, penso che la cosa migliore in questi tempi che una persona nonostante tutto continua credere nei suoi sogni…………anche “gli antichi” dicevano chiedete è sarà dato………..e penso che molte persone alla fine quando nel loro intimo continuano sperare che qualcosa di bello, qualcosa di meraviglioso, qualcosa di miracoloso si succederà questo che stanno facendo…………..poi come in quale modo alla fine tu continui a sognare è irrilevante alla fine quello che conta che ottieni tutto cio che desideri…………..percio fate attenzione cio che chiedete perchè finirà che otterrete……….ed io auguro a tutti voi dal profondo del anima che tutti vostri desideri si realizzano…………….dovete volere con tutto il cuore ed avere pazienza ma quella “vera pazienza “che va a pari passo insieme con l’amore e con la fede………….

  5. mariella2 scrive:

    evviva ! voglio anch’io appartenere al “club dei sognatori” come Antonio e spero molti altri
    e’ molto bella la frase con la quale hai concluso questo post ,la trovo tra l’altro,molto adatta anche ai piu’ scettici,che almeno provino……..
    ma poi chi l’ha detto che se si e’ realisti non si puo’ anche essere sognatori?
    io nella vita pratica di tutti i giorni sono molto realista,ma cio’ non mi impedisce di sognare e prospettarmi una vita “da sogno” e nei periodi in cui mi capita di sognare meno del solito,mi preoccupo e cerco di rimediare pensando(come ho piu’ volte detto a me stessa sorridendo)con la testa dei miei 15 anni
    ciao Francesco

  6. Elisa scrive:

    Questa è quello che definisco una perfetta coincidenza. Desideravo proprio leggere queste parole dal momento che è un periodo in cui sto gradualmente abbandonando i miei sogni perchè, come dicono tutti, la realtà è diversa. Grazie Francesco. Le tue parole mi hanno dato la spinta per ricominciare a sognare

  7. federica scrive:

    è vero Francesco, condivido questo tuo pensiero. Se nessuno sognasse che mondo sarebbe. Ci vuole una “quotidiana fiducia” che ci permette di andare oltre quello che la realtà ci mostra. Il mondo è bello, e se così non ti sembra per i 1000 motivi che ogni giorno ci sono a dirti il contrario, CAMBIA PROSPETTIVA!
    Un abbraccio

  8. mariu scrive:

    Quanto a sogni, mi associo al Club!
    I sogni che diventano realtà!
    lo sto sperimentando e le emozioni che si sprigionano sono indescrivibili, strepitose!!
    Pensavo proprio in questi giorni alla differenza tra un sognatore che si perde con la testa nelle nuvole ed un sognatore che crea consapevolmente, oltre all’azione s’intende.
    Un sognatore….. concreto e realista…. è il massimo!
    Uno sguardo al cielo e uno alla terra……….e in mezzo IL SOGNO!

  9. vittoria scrive:

    Condivido in pieno il tuo articolo, senza sogni e senza obiettivi, è morte psicologica.
    E’ una bella sfida la vita!
    Pur essendo decisamente più facile lasciarsi vivere dagli eventi, dalla routine, dai condizionamenti, dai timori, è solo dando spazio ai propri sogni che si riesce a dare un calcio ai nostri blocchi e a vincere “le partite” della nostra esistenza.
    Cari saluti,
    Vittoria.

  10. maria scrive:

    “come è bello sognar e lasciarsi cullar nell’incanto della notte…” dagli aristogatti.
    se si fa un club, ci sto!
    i sogni si avverano e talvolta sono più belli di come li ho immaginati.
    aspetto coordinate per il club.
    a presto

  11. Barbara scrive:

    Leggo oggi questo post. Che dire… un ottimo inizio di giornata. Sono sempre più convinta che iniziare la giornata con la convinzione che andrà bene, nonostante qualche imprevisto, dipenda solo e soltanto da noi. Siamo noi che con il buon umore, la voglia di fare e di affrontare le cose col sorriso, col “desiderio” appunto che le cose possano e debbano andare bene o quantomeno lisce e serene possiamo cambiare una mediocre giornata in una bella giornata. Anche “se piove”, se i figli stanno a casa con 39 di febbre… se c’è insomma qualche problema che ci assilla. Anche perchè sono i problemi che ci fanno crescere nel superarli. Per Silvia: guarda bene dentro di te: non è possibile non avere sogni. Io per esempio desidero avere una vita serena (ed è già un desiderio grosso come una casa!)… Sorridi a te stessa… Ti auguro davvero di canticchiare come Cenerentola “I sogni son desideri… chiusi in fondo al cuor”…
    Barbara

  12. Elisabetta scrive:

    Siete tutti meravigliosi, leggendo le vostre parole non mi sento più marziana in questo mondo. Anche io ho sempre i piedi per terra, da tanto tempo…….. ma vi garantisco che non ho mai smesso di sognare e come per incanto……….. i sogni diventano realtà. ………………. buona fortuna.

  13. rita scrive:

    si si si continuo a sognare…….per una persona speciale……che non c’e’ piu’…….lui era un poeta sognatore….e io continuo a sognare anche per lui.grazie Francesco delle bellissime parole,per me e’ sempre meraviglioso leggerti,ogni giorno e’ pieno di sogni.

  14. mariu scrive:

    Quanto a sogni, mi associo al Club!
    I sogni che diventano realtà!
    lo sto sperimentando e le emozioni che si sprigionano sono indescrivibili, strepitose!!
    Pensavo proprio in questi giorni alla differenza tra un sognatore che si perde con la testa nelle nuvole ed un sognatore che crea consapevolmente, oltre che all’azione s’intende.
    Un sognatore….. concreto e realista…. è il massimo!
    Uno sguardo al cielo e uno alla terra……….e in mezzo IL SOGNO!

  15. mariella2 scrive:

    brava Marju’,hai centrato in pieno:uno sguardo al cielo e uno alla terra…..e in mezzo il sogno; e’ l’unico modo per “concretizzare” e non appartenere alla schiera di sognatori che si perdono con la testa fra le nuvole ed e’ in fondo cio’ che suggerisce la loa,perche’ nel processo di manifestazione siamo parte attiva,mica immaginiamo e basta……..

  16. barbara scrive:

    è da parecchio tempo che credo che i sogni diventino realta’ proprio da quando mia figlia ha cominciato a guardare il film in questione e sinceramente fino a poco tempo fa credevo di essere l’unica a pensarlo vero invece girando su internet ti ho trovato. Attualmente non sono ancora riuscita a far diventare i miei sogni realta’, ma per colpa mia comunque sono e restero’ sempre un’eterna sognatrice

  17. Maria Grazia scrive:

    Caro Francesco, ho letto the Secret almeno 5 volte e visto il dvd almeno 3. in passato ho seguito corsi di rilassamento e visualizzazione mentale con una suora missionaria plurilaureata. Sono grandi lezioni di vita che sto mettendo in pratica anche perche il mio più grande desiderio è entrare definitivamente nel mondo della scuola a vantaggio dei più piccoli.
    Devo sforzarmi di concretizzare anche scrivendo l’obiettivo di mio pugno e ancor di più trovare tempo per farlo.
    Purtroppo c’è sempre qualche persona negativa che mira alla mia postitività e mi tormenta. Come poter risolvere questo ?
    TANTI DESIDERI A TUTTI !

  18. Francesco scrive:

    Maria Grazie,
    non penso che ti sia utile rileggere il medesimo testo a vita… :D
    Scegli UN concetto che ti è piaciuto e ti ha convinta e METTILO IN PRATICA!
    Avrai sicuramente più risultati così… oltre a recuperare il tempo per scrivere i tuoi obiettivi!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Commenti recenti

  • Francesco: Grazie a te Andrea per il tuo contributo! Gli Hicks sono...
  • Francesco: Ciao Leo, ci sono molte tecniche per sbloccare le...
  • leo: mi rendo conto che il mio ostacolo più grande sta nel...
  • Francesco: Grazie Barbara, sono contento di sapere che ti sono...

Archivi

This site is protected by WP-CopyRightPro